Risposta Cassonetto n.2

Caro Marco, ti esprimo tutta la mia solidarieta’ a riguardo l’increscioso episodio del cassonetto in fiamme. Devo purtroppo dire che non è la prima volta che succede, anche a me in passato è capitato di dover spegnere il cassonetto con un secchio d’acqua e altre volte ho sentito persone che lo hanno fatto. La cosa credo che sia molto grave e invito tutta la comunità a riflettere su l’accaduto e a cercare, ognuno nel suo piccolo, di far diventare la raccolta differenziata una sana abitudine quotidiana. Con un semplice gesto noi tutti possiamo contribuire alla salute dell’ambiente che ci circonda e quando ci fermiamo ai cassonetti vorrei che le persone che non la fanno si fermino un attimino ad ammirare quello che vedono oltre i contenitori,in modo da riflettere che tutto questo e’ gratis e noi dobbiamo fare qualcosa per conservarlo(scusa la citazione che ho preso da un libro che stò leggendo e che consiglio come esercizio di riflessione).

Antonio Di Giovanni