...Cercare le origini storiche di un luogo così antico da perdersi nelle memorie etrusche, non è sempre di facile risoluzione. Infatti ciò che si trova, non fa riferimento a degli scrittori attenti e veritieri, lasciando sempre il dubbio tra storia e ..."spettacolo"...

...e luce fu
, di Paolo Bartali

972
Winizzone del fu Ugo, vendé al Marchese di Toscana porzione del castello e del poggio di Papaiano, compresa l’annessa corte, previo contratto stipulato "in Mentiano, prope Ec. S.Mariae, terris Volterranis".
1205
I Mensanesi giurarono fedeltà al Comune di Volterra, contro il Vescovo Ildebrando Pannocchieschi
5/4/1222
Esiste un "atto" redatto "in castro de Mentiano in plebe castris" (A conferma che Mensano è un esempio storico dell’unione medioevale del "Castrum" con la "Curtis", con la formazione graduale di nuovi distretti territoriali. Il "Castrum" era una specie di villaggio circondato da mura dove, a Mensano, trovò protezione lo stesso "signore del castello" che, con la "Chiesa plebana", formarono un tutt’uno per una reciproca difesa ed assistenza, come testimoniato in tale "atto").
15/10/1227
I Mensanesi giurarono fedeltà al Comune di Siena nelle mani di Inghiramo da Macerata, podestà Senese.