1833
La pieve di Mensano venne insignita del titolo di Propositura e contava 511 abitanti: 22 nel comune di Radicondoli e 489 in quello di Casole d’Elsa.
Fino al 1925
Esisteva una campana, detta S. Biagina per essere appartenuta all’oratorio attuale di S. Biagio, e portava, inciso a scalpello, il millesimo 1084.
1951
L’allora Vicario generale della Diocesi di Colle di Val d’Elsa, Mons. Edamo Logi, autorizzò la stampa di un interessante "libriccino" intitolato 'I capitelli di Mensano', scritto dal Canonico Aristodemo Senesi, parroco in Mensano dal 1912 al 1922 dove, come prefazione alla spiegazione del bellissimo ciclo di capitelli monolitici scolpiti nell'undicesimo secolo, presenti nella pieve di Mensano, elenca una serie di "scritti" da Lui rintracciati nei vari archivi nelle province di Firenze - Siena - Pisa.

Dare o no dare fiducia a tale ricerca, non è nostro compito; vogliamo pensare, che per arrivare a far stampare ciò che riportiamo, il nostro canonico abbia creduto nel frutto del suo lavoro.

Appendice >>>