Non si apprezzano le cose fino a che non si sono perdute

Sono già più di due settimane che non si può più godere di una delle più ambìte caratteristiche di Mensano: il silenzio. Specialmente di notte qui è una cosa magica, un silenzio rotto solo a tratti da rumori di animali notturni inseriti in un contesto con bassissimo inquinamento luminoso, con traffico notturno pressochè inesistente, e quindi....un'atmosfera unica. Come dicevo è da diversi giorni che ho fatto caso a un rumore nuovo, un rumore di un motore diesel, tipo camion o trattore agricolo, ma dal rumore costante e incessante per tutto il giorno e tutta la notte: è un gruppo elettrogeno, un grosso generatore di corrente, a gasolio, che resta acceso 24h per integrare l'energia elettrica a disposizione dei due nuovi casali recentemente ristrutturati del Castello di Casole posti al di sotto, a sud, verso il campo sportivo x intenderci, di Mensano. Ritengo e spero che tale accorgimento sia solo momentaneo e si sia optato per tale accorgimento perchè il fornitore di energia elettrica non disponeva della potenza necessaria agli usi e consumi di queste strutture e che a breve questi aumenti la sua potenza di fornitura, perchè se per garantire loro la possibilità di avere tutti i confort nei propri casali dobbiamo alterare le caratteristiche qualitative del contesto locale, come abitante di Mensano non sono d'accordo e deve essere trovata un'alternativa meno invasiva, oltre al fatto che mi sarei aspettato di esserne messo a conoscenza, come cittadino costretto a subire un cambiamento ambientale sgradevole. Nell'attesa almeno un'installazione di pannelli fonoassorbenti, la riterrei doverosa ed invito comunque, chi volesse venire a Mensano, a sentire e verificare quanto sto scrivendo, perchè non si può tollerare per periodi lunghi un rumore da "traffico", con l'aggravante della continuità h24, dove per fortuna di traffico ce n'è veramente poco. Ad Majora
Paolo Bartali